La storia di Alme' dall’epoca romana fino alla dominazione longobarda, si confonde e si identifica con quella della illustre borgata di Almenno, di cui rappresentava una porzione di territorio assai importante, posta al di qua del Fiume Brembo. Le scarse testimonianze sulla sua vita preistorica, quali recenti rinvenimenti di manufatti palafitticoli, ci inducono a pensare che anche Alme' abbia subito la vicenda della occupazione antropica comune a tutta la zona; nella quale si insediarono successivamente i Liguri eneolitici e palafítticoli, gli Etruschi dell'età del bronzo e del ferro ed infìne i Celti, cui è legata la toponomastica antica del territorio, cominciando da “Lemennis”. I Romani, nella loro spinta conquistatrice verso nord, dal 106 al 43 a.C., si spinsero audacemente al di là delle Alpi, senza preoccuparsi di penetrare profondamente nelle vallate prealpine, entro cui si erano rifugiati i Celti, vinti ma non distrutti.